Arte & Cultura

“Sofisticazioni alimentari – OGM” | La parola al fotografo Emiliano Zanichelli

22 novembre 2015
uovagrappolo

Fotografie in bianco nero dove frutta, verdura, pesce e uova, che quotidianamente troviamo sulla nostra tavola, ci appaiono in una forma inedita e provocatoria: Emiliano Zanichelli, fotografo, ci presenta il suo progetto Sofisticazioni alimentari – OGM.

Prendo in prestito una definizione di Barry Lopez per il quale la fotografia è “una forma di attenzione” – così si presenta Emiliano -.

I miei interessi sono vari ed apparentemente scollegati, ma credo che uno dei fili conduttori sia l’ambiente ed il rapporto dell’uomo con esso, che si tratti di cibo come in questa serie, di paesaggio, o di interni.

mare_avolap_zanichelli

Mi ha particolarmente colpita la semplicità e l’efficacia con la quale sei riuscito a mettere in luce un problema come quello degli OGM. Quale è stata l’idea di partenza del tuo progetto e che cosa ti ha fatto scaturire la scintilla verso questo aspetto?

È partito tutto quando ho riletto Frankenstein di Mary Shelley, dalla frase che accompagna le fotografie “Come osi giocare così con la vita?” che la creatura rivolge al dottor Frankenstein. Da lì sono nate le prime foto con gli innesti e la cuciture, che ho assemblato manualmente prima di fotografare. Volevo immagini il più possibile realistiche, semplici e dirette, per questo ho eliminato qualsiasi elaborazione digitale.

arancia schiuma

Qual è il tuo rapporto con il cibo?

Mi piace mangiare e mi piace molto cucinare (ma per gli altri, quando sono da solo mi alimento in modo bizzarro). Sono consapevole delle implicazioni che hanno le nostre scelte alimentari non solo sulla salute, ma anche dal punto di vista ambientale e sociale, e cerco di tenerne conto quando faccio la spesa.

Come si inserisce questo lavoro all’interno del tuo campo di indagine (si tratta di un inedito oppure continuerai a focalizzarti su questo filone)?

Per il momento credo che mi concentrerò su altro.

Dove potremo continuare a seguire i tuoi progetti (mostre/siti web)?

Attualmente non ho mostre in programma, ma potete continuare a seguirmi sul mio sito e sulla pagina facebook

Visto che anche Pescefragola è un prodotto combinato, ci dedicherai uno scatto tutto per noi?

Accetto la sfida, ma spero che non abbiate fretta (anche perché le fragole non sono di stagione!)

Una tua ricetta culinaria per il nostro blog!

Non si tratta di una mia ricetta ma, siamo appena tornati dalla “luna di miele” in Vietnam, e io e mia moglie Serena siamo innamorati della cucina vietnamita. Uno dei nostri piatti preferiti è una versione di involtino primavera che abbiamo assaggiato durante un soggiorno in famiglia in un villaggio in montagna nel nord-ovest del paese. La particolarità è l’utilizzo di foglie di una pianta selvatica (piper sarmentosum) invece dei fogli di riso.

Si chiama BO (che è il manzo presente nel ripieno) LA LOT (che è la pianta).
 Siamo in fase di studio per una versione riproducibile con ingredienti locali…

Per il momento posso mandarvi un link alla ricetta Bo La Lot

 

Crediti fotografici: Emiliano Zanichelli

Articoli che potrebbero interessarti

Nessun commento

Rispondi